ARRIVA IN CASSAZIONE LA CONTROVERSIA SULLA PROPRIETA’ DEL SOTTOTETTO

Inizia la tua ricerca

Home News ARRIVA IN CASSAZIONE LA CONTROVERSIA SULLA PROPRIETA’ DEL SOTTOTETTO

ARRIVA IN CASSAZIONE LA CONTROVERSIA SULLA PROPRIETA’ DEL SOTTOTETTO, 

E' considerato privato se l’appartamento sottostante è isolato.

A chi appartiene il sottotetto? La Cassazione, con ordinanza n. 6314 del 10 marzo 2017 è ritornata sull'argomento ed ha puntualizzato che il sottotetto appartiene a chi ne ha titolo ed in mancanza di questo a chi l'ha maggiormente usato in base a determinati parametri. La sentenza n. 6268 del 2017 ha stabilito che quando il sottotetto è di uso comune o per un servizio di interesse comune, si applicherà la presunzione di comunione. Ma, nell’ipotesi in cui il sottotetto sia destinato all’esclusiva funzione di isolare e proteggere l’appartamento dell’ultimo piano dal caldo e dal freddo non si applicherà la presunzione di comunione.


 
Utilizzo del sottotetto comune

Nelle palazzine plurifamiliari, il sottotetto può essere spartito tra i condomini per la realizzazione di soffitte, l'azione non deve pregiudicare l’uso degli aventi diritto. Il sottotetto condominiale può essere variato di categoria catastale dalla maggioranza dei condomini, ma dovrà rispettare i relativi standard di sicurezza e leggi vigenti.
 
Il sottotetto privato

Se il sottotetto appartiene ad un privato, esso può eseguirci lavori e modifiche, obbligandosi a rispettare i condomini e non causarne danno. Il privato dovrà dare comunicazione dei lavori all'amministratore che deluciderà il condominio in assemblea.
 

IMMOBILIARE DE PAOLA
la scelta che ti distingue

P.I. 02066470960 - immobiliare.depaola@gmail.com
via Montenapoleone, 8 - Milano (MI) - +39 02.76001771
via Molino Arese, 3 - Cesano Maderno (MB) - +39 0362.553074

Creative Studio